E alla fine arriva il…Blazer

martedì 15 settembre 2009

E alla fine arriva il…Blazer

“Ancora tu…ma, non dovevamo vederci più”, ci rimbomba in testa questa frase della celebre canzone di Battisti, nel ripensare a quel blazer, appena tirato fuori dall’armadio. E’stata, in realtà, un’emergenza, un primo brivido di freddo a farci rincontrare. Non c’è niente, infatti, come il capo dall’allure british e il carattere internazionale, che può salvare la giornata, appena fuori il caldo torrido dell’estate lascia il posto ad un leggero venticello autunnale, che la pashmina da sola non riesce a tamponare.

Decretato da tempo capo unisex, è noto che viene indossato indifferentemente da uomini e donne, che spesso lo rubano ai loro compagni, il blazer è uno di quegli accessori senza tempo, che riescono ad esprimere classe e raffinatezza in qualsiasi occasione, in qualsiasi circostanza.

Nonostante l’immutabilità dell’animo, però, un pizzico di pepe ci vuole, e la giacca-balzer accettata la sfida, si è saputa evolvere, passando dai classici tre bottoni e il vellutino a coste ( ancora must indissolubili) a modelli più legati al nostro tempo, più contemporanei. Dal boyfriend ( amico del jeans ed evoluzione della tradizionale giacca da uomo) al modello blazer ma riveduto e arricchito di borchie, spalline, dettagli preziosi, c’è una serie infinità di possibilità.

E al di là delle alternative, i dettagli caratterizzanti il nuovo blazer sono facilmente riconoscibili, ad un occhio attento: spalle più larghe, tagli ultralineari, forme modellate sulla vita per le donne ma lunghezze comode, per essere indossati anche dai maschietti.

Portato con una camicia, magari con collo a fiocco, per chi ama lo stile bon-ton, si trasforma in un capo “trasgressivo”, da disco più che da ufficio, se unito a cinture puntellate e stiletto vertiginosi. Lui, a sua volta, lo indosserà con la classica polo per un look da giorno, mentre di sera con una tshirt “arrabbiata” si unirà alla sua partner per una serata tutta rock and roll.

Ancora. Con le maniche a tre quarti, i profili del colletto in evidenza, i quattro piuttosto che i tre bottoni, il blazer si è guadagnato il suo posto nell’olimpo dei pezzi da avere quest’autunno.

Con i jeans e le scarpe da ginnastica, con le decolletes alte e i vestitini romantici, con gli harem pants e gli stivaletti alla caviglia, con la mini e/o la maxi gonna, non c’è limite alla sua versatilità.

Da comprare, se volete un capo multiuso e superglam.

Non pensateci tanto, però, vanno letteralmente a ruba.


Which kind of jacket are U?



Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

source:style

6 commenti:

...Stefi... ha detto...

Qui da me siamo passati direttamente alle giacche in pelle...nemmeno più blazer...:-(!!!

15 settembre 2009 21:14
Velvet Rose ha detto...

Ottima recensione di un capo must have per ogni ragazza e non solo :P!

15 settembre 2009 22:31
Myriam ha detto...

meraviglia...adoro i blazer, soprattutto i like-a-boy!!

15 settembre 2009 22:43
The Seeker ha detto...

They are all great blazers!!!

xoxo

16 settembre 2009 00:16
KIRAFASHION ha detto...

Timeless and cool!
I also adore it!
There is nothing better!

16 settembre 2009 16:51
rossovelvet ha detto...

Ammetto che ne avevo gia uno o due anche se non li contavo veramente ( a dire il vero tre, uno nero 8o', uno viola e uno marrone ) ma nessuno lungo e 'boyfriend'.... percio Zara e il tweed blazer grigio mi hanno salvato la vita ! Stupendo !

<3

17 settembre 2009 14:07

AddThis

Bookmark and Share
Related Posts with Thumbnails