People wearing: Minnetonka's

sabato 1 novembre 2008




Tutti pazzi per i Minnetonka’s.
Sì, proprio loro: gli stivaletti raso terra, impreziositi da frange e ricami di perline, rubati all’armadio della bella Pocahontas, che a dirla tutta, probabilmente, non avrebbe mai puntato sul trionfo del genere. E invece di nuovo sì, i Minnetonka’s si sono aggiudicati il titolo di calzatura dell’inverno, soprattutto da quando Kate (Moss, ndr) e le altre non ne fanno più a meno.

L’amore fashionista per le frangette, in realtà, si era già palesato la scorsa estate, quando, su sandali, calzari e scarpe con il tacco, avevano fatto capolino, regalando un tocco di esotico e di lontano a modelli altrimenti sobri e casual.
Amore che adesso trionfa grazie al rispolvero di questi stivaletti divertenti, comodissimi, dal sapore squaw e dall’animo trendy.

Nati alla fine degli anni ’50, da un’azienda statunitense, la Minnetonka appunto, questi stivaletti hanno avuto periodi di alterna fortuna, conoscendo la popolarità prima durante il periodo Hippy e poi negli anni ’80, con l’esplosione della moda del mocassino, di cui sono una variante.
Con il tempo, poi, sono diventati l’espressione di un modello, più che di un brand, delineando “quei mocassini scamosciati morbidi con le frangette sulla tomaia, non esteticamente esaltanti ma di una comodità unica”, che stanno letteralmente facendo impazzire tutti.
E se per anni, gli stessi –i Minnetonka’s, intendo- erano riservati al travestimento carnevalesco, alla recita scolastica o ad altro tipo di intrattenimento, oggi diventano accessorio modaiolo di grido, fondamentali per darsi un’allure etno-chic, in città come in campagna, a lavoro come ad una serata con gli amici.
I modelli sono diversi. Si può scegliere tra i classici bassi alla caviglia, quelli raso terra ma con la gamba alta fino al ginocchio, interamente ricoperti di frange su tutta la lunghezza, sfrangiati solo alle estremità superiore e ancora quelli con il tacco, per un’indianina glamour che non rinuncia ai centimetri, nemmeno quando gioca a fare la nativa americana.
Per accostarsi al trend, senza rischiare di sembrare appena tornati da una comparsata del remake di “Balla con i lupi”, suggeriamo di indossarli con precauzione. Se non avete il fisico troppo slanciato o gambe chilometriche è meglio puntare sulla versione a mocassino o – al massimo- alla caviglia, con gonne corte o jeans da infilare dentro. La versione gamba lunga, tutta frange, la lasciamo a chi di professione fa la modella, l’icona di stile o ha un’autostima talmente alta da non farsi abbattere, se per strada qualcuno la scambia per una squaw in vacanza nel bel paese.
Modaioli con i leggins, boho-chic se portati con la gamba nuda e lo short di jeans, diventano deluxe grazie ad un tacco alto che li impreziosisce, regalandogli un non so che di aristocratico.
Per tutti i gusti e per tutte le tasche, sul web se ne trovano di tutti i colori, insomma, i Minnetonka’s piacciono anche a noi…e voi: un pensierino lo fate?
















.....................IOLE.............................................

2 commenti:

Fendy ha detto...

Molto carucci!Mi piacciono quelli corti a mezzo stivaletto sa nero che beige:-)))

2 novembre 2008 00:27
Iole ha detto...

Gli ultimi quelli di Bess con le borchiette, li porta anche Kate Moss... è un brand americano che fa anche le converse.
Troppo cute!!!!

2 novembre 2008 08:43

AddThis

Bookmark and Share
Related Posts with Thumbnails