Cosa fare e cosa assolutamente non fare…in estate.

martedì 1 luglio 2008

No. Non mostrate centimetri di pelle in eccesso, traboccanti da top smilzi e minigonne inguinali.
Dopo i 25 anni, si deve bandire il minimalismo nell’abito a favore di un massimalismo nell’animo, capito?

Sì. Se proprio non riuscite a resistere alla tentazione di esibire l’epidermide, lasciate libere le spalle o la schiena, nuovi punti di seduzione e femminilità.

No. Non vestitevi come se avesse appena subito un furto o un rapimento. Evitate, e parlo soprattutto con i maschietti, le camicie senza maniche, sbottonate fino all’ombelico, abbinate a pantaloni così sdruciti che sembrano mantenersi in piedi per opera divina. L’effetto Mr. T, dal telefilm A-team, non riscuote più consensi dalla fine degli anni ’80. Rassegnatevi.

Sì. E’ bello d’estate ( sempre per i maschietti, intendo) lasciare leggermente aperta la camicia sul pettorale: un solo bottone, se si ha una peluria non troppo folta, altrimenti….leggi sopra.

No. Riempirsi di lampade prima di affrontare il vero sole su di una vera spiaggia, lontana anni luce dalla riproduzione formato poster di quella caraibica, nel centro estetico. Le lampade abbronzanti regalano un colorito arancione, che al momento dell’ingresso sulla battigia vi faranno sembrare delle aragoste scampate alla furia di un cuoco del litorale. Assolutamente da evitare.

Sì. Preparatevi al sole con delle creme protettive che regalano un’abbronzatura graduale e prolungata, assolutamente più naturale ed elegante. Le abbronzature artificiali si dissolvono rapidamente e il rischio è di tornare a casa scambiate e bianche, come nel mese di Ottobre. Dateci retta.

No. Non vestitevi da capo a piedi di nero, di mattina, per una cerimonia, per andare al mare o prendere l’aperitivo il pomeriggio. Il nero è sempre alla page, ma l’estate è bella soprattutto per i suoi colori. Approfitatene.

Sì. Indulgete in colori forti, vivaci, sgargianti. Divertitevi con le stampe optical e coccolatevi in fantasie a fiori multicolore. L’estate è una festa: mica volete restare a casa?

No. Non costringetevi in costumi che non sono della vostra taglia, che hanno un colore orribile ma un bel modello, che nel camerino sembravano starvi a pennello, ma che sotto la luce reale si rivelano un disastro.

Sì. Provate i laccetti se avete curve mediterranee, coppe rinforzate se avete il seno piccolo, costumi a fascia se invece il vostro decolté è sodo e pieno. Gli uomini possono cadere nella tentazione del costume a slip, solo e dico solo, se hanno un fisico asciutto e ben delineato. Ricordatelo.

No. Evitate di assalire la spiaggia con un intero pranzo di Natale, nella borsa termica. Il calore rovina gli alimenti e l’anguria congelata o lo spumante ghiacciato non ne sono immuni.

Sì. Portate con voi panini freschi e tanta frutta. Quando fa caldo, bisogna mantenersi leggeri soprattutto a pranzo, e poi non avevate detto che stavate in dieta ???.

Buona estate a tutti.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Jole sei sempre fantastica!!!! ;-)
A presto...
la tua inviata da Milano

2 luglio 2008 00:03
Anonimo ha detto...

Brava Iole!!!!! mi sei piaciuta..

2 luglio 2008 13:12

AddThis

Bookmark and Share
Related Posts with Thumbnails