lunedì 3 marzo 2008

Oggi ero alla disperata ricerca di un’immagine della collezione primavera-estate 2008 di Moncler, che è terminata ahimè senza successo. Il motivo della ricerca sconsolata era uno spiumato senza maniche della linea “Gamme Rouge” bianco, realmente favoloso, visto su Marie Claire, che sul sito si può solo vedere ma assolutamente non scaricare o salvare sul pc. Mentre cercavo di qua e cliccavo di là, ho ricevuto quella che si potrebbe definire una Lieta Novella, digitalmente parlando.
Non mi permetterei di paragonarla alla notizia dello sbarco sulla luna, della nascita del bambino Gesù o della scoperta dell’America( queste erano notizie BOMBA), ma un comunicato come questo di certo non può passare inosservato, almeno per una fashion-victim come me.
Siete pronte?
Gianbattista Valli disegnerà la collezione A/i 2008 per Moncler, inclusa la mitica “Gamme Rouge”. Ok, adesso non pensate che ho esagerato con il preambolo( quello relativo alla grande scoperta), perché realmente è una Notizia, con la “N” maiuscola. Ricordiamoci, infatti, che Valli, oltre ad una linea con il suo nome, firma le collezioni di Yves Saint Laurent, e scusate se è poco…. Gianbattista, che nella direzione artistica della maison, succederà ad Alessandra Fachinetti( Ex Gucci), darà la vita alla collezione“Giambattista Valli, Fabriqué par Moncler”, composta di modelli invernali in stile più “urbano”, che da montagna. I prezzi, anch’essi stratosferici, non sono ancora stati rivelati, ma mi sa che per comprarci anche solo un cappellino da neve ad Ottobre, dovremo rinunciare alla vacanza estiva di Agosto.

Lo stilista, da parte sua ha dichiarato: "Oggi per me Moncler rappresenta uno ´status´ paragonabile a un iPod o un abito sartoriale. È questo che mi affascina e mi stimola nel progetto di interpretazione innovativo e personale di Moncler Gamme Rouge". Il problemino è che mentre l'I-pod, massimo massimo costa 250 euro, il Moncler Gamme Rouge costa quanto una macchina, non necessariamente di seconda mano.

Ma poiché sognare non costa nulla, io un pensierino lo faccio….
Il designer qui con Mischa Barton
Un' immagine rubata della collezione

A dopo Iole;)

2 commenti:

Anonimo ha detto...

ammazzateò che figata stò blog

3 marzo 2008 19:11
Anonimo ha detto...

ma a Raffaele lo vesti tu o pure Tator o sart

3 marzo 2008 19:12

AddThis

Bookmark and Share
Related Posts with Thumbnails