Pensieri sconditi!

mercoledì 4 febbraio 2009

Che ne pensate della “Tettocrazia”?
No, non mi sono impazzita. Il neologismo esiste, e lo si sta usando a profusione dopo il polverone mediatico suscitato dalle scandalose immagini della maggiorata del Grande Fratello, che non proprio come mamma l’ha fatta, si è mostrata in video senza veli, provocando non poche polemiche e perplessità.
Più che del caso specifico, in realtà, mi interessava capire cosa ne pensate dell’idea, che per avere successo, oggigiorno, più che un curriculum vitae, ricco di esperienza e capacità, si necessiti di una taglia di reggiseno abbondante.
In realtà, il principio secondo cui in Italia, e non solo, per riuscire nel mondo dello showbiz e nella vita ci sia bisogno di una quinta, onestamente mi rattrista.
E la cosa ancora più triste, è che a fronte di uomini che si lasciano sedurre dal fascino di questo tipo di abbondanza, vi siano donne realmente pronte a rifarsi per soddisfarli.
Non mi fraintendete, non sono una femminista incallita, una di quelle che odia l’Uomo, lotta per la parità in tutto ed è contro il Maschio come entità. Sono, al contrario, fermamente convita che una diversità tra uomo e donna esiste, laddove con diversità non si intende maggiore o minore abilità, maggiore o minore intelligenza ma differenza nel senso di distinzione, differenziazione: “Dopotutto, il mondo non era bello perché vario?”.
La mia perplessità nasce da una condizione di fondo. Partendo dal presupposto che ognuno è libero di fare quello che vuole - milioni di persone sono morte per affermare questo diritto e non mi sognerei qui di cancellarlo con un colpo di penna - mi chiedo: “Non è che il troppo stroppia?”.
Io, donna, ma anche uomo, sono libero di cambiare il mio aspetto, di rifarmi il seno, il naso, le cosce, di tingermi i capelli, fare un piercing all’ombelico e via dicendo, ma così facendo non divento nuovamente schiavo? Schiavo di un’immagine, dipendente di una società che ci vuole, o comunque premia, se ci omologhiamo, uniformandoci ad una stessa idea di bello e perfetto.
Che fine fa quella libertà tanto sudata, se finisce con l’incatenarci ad una realtà ancora più dispotica, perché basata sull’effimero, sul mutevole, sulla finzione, rispetto a quella precedente, più limitante ma senz’altro più reale? Le persone possono rifarsi una quarta di reggiseno se ciò le fa sentire meglio con se stessi, ma non possono farlo per sfondare in una televisione o in una società che le sfrutta e butta via come un clinex usato, appena lo share cala e c’è bisogno di qualcosa di nuovo: una femminilità androgina, ad esempio.
A quel punto che si fa? Ci si svuota e ci si mette a dieta tutti?
A volte penso che più che una questione di libertà sia una questione di equilibrio. Quello che ci manca oggi, è il giusto mezzo, la capacità di cogliere tra le infinite possibilità, quella più reale o misurata. Gli eccessi stancano, fanno una folata, s’incendiano e poi ti lasciano con un pugno di polvere in mano. Polvere di stelle, qualcuno potrà obiettare, ma sempre polvere è.
Più che la libertà di fare, i nostri padri allora, e noi oggi, avrebbero dovuto combattere per questa capacità di discernimento e quello che mi fa paura, è che forse in realtà non siamo ancora pronti a scendere in campo o peggio ancora non lo vogliamo.
Nell’attesa, sarebbe forse meglio spegnere il televisore.

ecco chi ci è riuscita, senza le tette enormi!
My fashion icons of the moment.
The eteral love for Sienna and Kate, the new obsession for Erin and Anya!
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

A little bit of wisdom??? from FFFFound!

4 commenti:

BELLA-STYLE ha detto...

grazie...ultimamente sono letteralmente impazzita per le mises di blair

4 febbraio 2009 19:52
Paperinik ha detto...

Ineccepibile, dalla prima all'ultima parola.... inoltre la tele l'ho già spenta... che dici sono grave o stò guarendo. Kisses

4 febbraio 2009 23:38
letslivefast ha detto...

loveee all of them 9:

4 febbraio 2009 23:46
rossovelvet ha detto...

Bè, non c'è molto da aggiungere cara !
Scuuuuusa tanto, ho mancato... 5 articoli.
Fiuuu, troppe cose questi giorni, davvero !
Comunque dovrebbero girarne di piu, di articoli come il tuo !!

5 febbraio 2009 23:30

AddThis

Bookmark and Share
Related Posts with Thumbnails