Metti su il pigiama…si esce!

sabato 17 gennaio 2009

Dell’ultima ora, anzi dovremmo dire dell’ultima passerella, è la notizia che il pigiama è stato rivalutato. Complice la moda con i suoi continui flussi e riflussi o semplicemente la voglia di uscire fuori dai soliti schemi, fatto sta, che il tanto amato indumento da notte oggi è risalito lungo la scala sociale del fashion e si è imposto come abbigliamento vero e proprio, con uno status specifico e una verve capace di legittimarlo agli occhi degli increduli e di portarlo al pari del completo a giacca e del maglione di lana.
Sono nostalgicamente lontani i tempi oramai, in cui affermare di avere indosso il pigiama era come gridare al mondo fuori ( dalle mura domestiche) di non aver nessuna voglia di raggiungerlo e soprattutto di non voler essere disturbati in alcun modo poiché era solo al divano e al telecomando che si aveva voglia di prestare attenzione.
Per non parlare di chi, causa magari una semplice voglia di relax dopo una giornata faticosa, se ne stava in casa in pigiama, emblema del casual nella sua forma estrema e della comodità casalinga se unito alle tanto care babbucce. Il pantofolaio a sua volta era nell’immagine collettiva colui che passava la maggior parte del suo tempo libero in casa in pigiama, per l’appunto.
E se da bambini, era regola sfilarselo subito dopo la colazione, sicuramente non lo si poteva indossare se non quando, definitivamente spente le speranze di un’uscita serale, ci si metteva a letto.
Oggi invece il pigiama si svincola dalle quattro mura, da un’etichetta di sciatteria e abbandono, divenendo un capo fashion, da utilizzare sempre, dentro e fuori casa, ad un’occasione importante quanto ad una serata al cinema. Ovviamente non preoccupatevi, il vecchio pigiamone di pile imbottito o quello con animali di indubbia provenienza e fantasie floreali talmente variopinte da far venire il mal di testa, non c’entra; per quello, ahi noi, non c’è rivoluzione fashionista che tenga.
Qui si parla di raffinati completi in seta e di sensuali babydoll di pizzo che lasciati intatti nel tradizionale modello, fuoriescono dalla camera da letto grazie ad un’attenta rielaborazione sartoriale che gli permette di assurgere al rango di abiti di lusso.
Appurata, dunque, la tendenza, che come obbiettivo ha quello di propinarci una moda comoda, facile, lussuosa senza essere però ingessata e formale, rimane l’interrogativo: Come si porta? Detto, fatto. Se scegliete il completo in seta con i pantaloni e la giacca in coordinato, aggiungete semplicemente dei dettagli preziosi, come un bel paio di scarpe con tacco alto, una pettinatura impeccabile e un trucco da sera molto sensuale.
Se invece avete voglia di giocare con le combinazioni, abbinate ai pantaloni in raso/seta una camicia o un top di un tessuto a contrasto sia in tono che spezzato. La vestaglia a sua volta, guadagnatasi la libera uscita, potrà essere portata con un abito a mo’ di spolverino o su di un jeans al posto della giacca per un effetto casual - chic. Non dimenticate gli accessori, che devono essere raffinati, stravaganti, decisamente evidenti.
E se non ci credete ancora, fate con Tommaso, provate a guardate un po’ i rotocalchi in TV o i magazine popolari e avrete la conferma: il pigiama-style sta già imperversando. Dunque anziché temporeggiare, affrettatevi a trovare la vostra combinazione: “Mica volete restare a letto?”
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

3 commenti:

rossovelvet ha detto...

Aaah, ecco qualcosa di cui mi sono innamorata ! ( anche se amo anche la tendenza pigiama = canottiera overoveroversize ^^ )
Barocco, decadente, bohémien, dandy... bello bello bello !
Lasciamoci pure oblovomizzare... senza restare a letto !

17 gennaio 2009 17:56
BELLA-STYLE ha detto...

a me piace quello il modello D&G, ma con gli shorts. E' carino.

18 gennaio 2009 13:18
Fendyshoaholic ha detto...

I'm back!Buon anno ..e uesto blog diventa sempre + bello Ioletta!Kisssss

18 gennaio 2009 14:55

AddThis

Bookmark and Share
Related Posts with Thumbnails